Dollshouse - Ludmilla's Creations

Vai ai contenuti

Dollshouse

Galleria Fotografica > Singole e Descrizioni
    
Mediterraneo è una casetta a cui sono particolarmente affezionata per due motivi: prima di tutto perché mi ha permesso di vincere il Concorso per le Dollshouses di Miniaturitalia nel 2009 e poi perché incarna lo spirito del mondo in cui vivo, un mondo di colori abbaglianti e di contrasti, un luogo che potrebbe essere in qualsiasi città di mare che si affaccia, appunto, sul Mediterraneo. Per questo motivo in questo progetto molte cose sono “prestate" dal mondo del Presepe: le tegole, il forno per le pizze, i lampioncini, elementi che fanno parte della nostra tradizione. Nella facciata horealizzato un kit di Miniature Garden Centre mentre l’omino che dorme, come quasi tutte le bambole usate sono di DCT, che le realizzò apposta per me. Le sedie azzurre furono comprat e a Santorini. Tutti gli animali sono invece creazioni di Fine Design. Le piastrelle di tutti gli interni e la fontana del ristorante sono di Le Miniature di Eurosia. Tutte le “prelibatezze" esposte sono di artiste italiane: Silvia Cucchi, Minicaretti, La Bottega di Annie.

Parkland house è stato il mio primo grande progetto ed ha preso per la sua realizzazione quasi sei anni!!! Prima non avevo fatto nulla di mio ma solo costruito le casette che uscivano in edicola. L’intento era quello di creare una dimora attuale con un’atmosfera Vittoriana. Quello che si vede (ma anche quello che non si vede!) è frutto di una paziente ricerca per essere il più vicino possibile al progetto iniziale. In camera da letto ho realizzato interamente le tappezzerie mentre gli acquisti della padrona di casa sono di Patrizia Santi, la borsetta e il baule sono di Jose Gomez. Nella camera della bambina e nella nursery i mobili sono di In some small way, l’atmosfera magica delle luci in tutta la casa si deve a Ray Store lighting, mentre tutti i camini sono di Sue Cook Miniatures.

Per Al Morbido Topotto utilizzai un kit di Sid Cooke che rimaneggiai parzialmente, sostituendo le finestre e aggiungendo un bow window laterale. Il nome è, ancora una volta, legato alla mia passione per i gatti: topotto è appunto uno dei nomi con cui io e mia sorella li chiamiamo! L’esterno (ma anche tutti i pavimenti in terracotta interni) è completamente mattonato con i materiali di Grandad’s toy e le vetrine si illuminano anche se il negozio è chiuso! Anche qui tutti i lampadari sono di Ray Storey Lighting. Al Morbido Topotto si vendono giocattoli veri: niente plastica o video giochi! Mentre al pianterreno troviamo molti peluches, i fantastici giocattoli di Chris Sturgess, gli automi di L&A St Leger e le creazioni di Judith Dowden; il primo piano è diviso tra reparto Bimba in cui tra le altre spiccano le bambole di Ethel Hicks, e reparto Dollshouse in cui c’è tutto quello che vorresti trovare in un negozio dedicato: casette già fatte ma anche carte da parati, pavimenti, porte, finestre, i kit e, naturalmente, tanti mobili con cui arredare la tua casetta. All’ultimo piano c’è il laboratorio attrezzatissimo (in cui il giocattolaio sta costruendo una dollshouse) e il reparto Bimbo: quì è tutto un trionfo di trenini, cavalli a dondolo e macchinine. Sopra, in soffitta, a cui si arriva mediante una scala a scomparsa, c’è tutto quello che serve per vestire il negozio nelle altre stagioni e alcune dollshouses che aspettano di essere comperate e quindi di vivere nelle nostre fantasie…
    
Il Mare di Inverno nasce da un kit di Dollshouse Emporium poggiato su una piattaforma ricoperta di sabbia (IKEA). L’idea mi nacque da una foto pubblicitaria e pensai di realizzarla introducendovi anche una casa che fosse un po’ un rifugio per chi amasse il mare davvero. Vivendo in una città come Bari il rapporto con il mare non si limita alla stagione calda ma fa parte della nostra vita e per questo mi piacque l’idea di immaginare una spiaggia d’inverno. Piccola curiosità: la stoffa della tenda del bagno era di una mia gonna estiva che usavo per andare al mare…
Torna ai contenuti